Saturday, April 28, 2007

Perchè accusare Berlusconi d'aver rubato alla Nazione, e poi comprare Sigarette di Contrabbando?

Perchè se uno Zingaro ammazza la gente ne ha una giustificazione sociale e va quindi aiutato, e se non si paga la tassa sulla spazzatura viene confiscata l'automobile o l'abitazione?

Perchè pretendere uno spazio sociale all'Isola, reclamarlo come un diritto, quando ci si è fatta soffiare dagli spacciatori Africani la stecca degli artigiani?

La strada pone di fronte a questi paradossi, lascia spiazzati e fa domande. Forse meglio finir giù dalla rupe neonati a Sparta che vivere col culo stretto nel lassismo totale d'una società affangata.
Per esorcizzare questi dubbi io ne ho scritto, ma qualcuno ha biasimato l'eccessivo peso dell'autobiografismo (?) narcisistico (??), qualcuno titolato della tumulazione culturalgerarchica dell'identità seguita dalla burocrazia anagrafica.

Guardate 300. E' un film magnifico. Qualche sciocco l'ha ridotto a film fascista.
Guardate i Puffi. E' la società perfetta. Qualche sciocco lo ritiene infantile.
Guardate fuori. Con i vostri occhi. Senza oggettività. Create mondi soggettivi. Pregate i vostri dei, se può esservi d'aiuto. Loro non lo saranno. Cadranno. Applicate la fantasia alla realtà. Ridipingete le pareti della vostra percezione.
Non guardate il mondo così com'è. Guardate al mondo come lo vorreste.

Ma che cazzo sto dicendo?

9 comments:

Anonymous said...

come diceva mina:
"parole, parole, parole..."

Anonymous said...

ma che cazzo stai dicendo?

TETO said...

Ma soprattutto:
"caramelle non ne voglio più"

Anonymous said...

più che fascista a me 300 è parso un film inutile e scialbo, finto e patinato, esile e fatuo come veder giocare alla playstation uno stronzo che non ha nessuna intenzione di passarti il joypad, figurarsi di metter su un gioco in cui si possa partecipare in più d'uno. E io agli stronzi preferisco le cagate

ghallonz said...

300 non è un capolavoro cinematografico, no, è un importante capitolo della comunicazione mediatica. è video-arte. forse è un film difficile per uno spettatore superficiale, bisognerebbe approfondire chi è Miller e chi è Snyder, di sicuro non è un film inutile (getta le basi per un nuovo modo, diverso, di fare cinema, tecnicamente e narrativamente), non è scialbo perchè appassionato ed a tratti appassionante, non è finto, non più di un articolo su un giornale, comunque; è patinato, certo, come chi vuol fare qualcosa di bello, chi vuol apparire bello e si veste bene per andare in ufficio, e non è un aspetto condannabile, a mio avviso; dire poi che la storia della battaglia delle termopili possa risultare esile e fatua, comunque la si racconti mi pare blasfemia.
quindi, lo reputo un bel film oggettivamente, e soggettivamente un bellissimo film.
ho passato intere giornate a guardare gli altri giocare a playstation senza mai prendere il pad, perchè ci sono momenti e situazioni in cui è bello lasciarsi trascinare da una storia portata avanti da altri. credo sia molto più triste la condizione di coinvolgimento passivo ed incosciente in cui verte la maggior parte delle nostre esistenze.
che ad esempio sottostanno al meccanismo misero dell'anonimato.

TETO said...

Ho sentito molta più gente precisare che 300 non è un film fascista di quanta non ne abbia sentita dire che è un film fascista. Come si spiega tutto ciò?
P.S. io comunque non l'ho visto

Anonymous said...

"credo sia molto più triste la condizione di coinvolgimento passivo ed incosciente in cui verte la maggior parte delle nostre esistenze.
che ad esempio sottostanno al meccanismo misero dell'anonimato."
Che bell'accoglienza in questo ameno sito.
by Anonimo Manse

gh said...

uffa, abbandono la rete per un po'...

anche un'offesa al mio nume tutelare, sono riuscito a combinare...

mi anonimo anch'io, intraprendo un conciliante e penitente silenzio

juligiù said...

non ho capito...e non ho ancora visto il film...mi devi spiegare un po' di cose...cmq la fine del post mi è piaciuta un sacco!"Guardate 300(...)Guardate al mondo come lo vorreste"
vediamoci presto...ho tanta voglia di sentirti raccontare!
tua hachi