Wednesday, May 05, 2010

Tuesday, May 04, 2010

La pioggia che scivola lungo la mantellina e risale dagli scarponi alle ginocchia impregnando i grey jeans, in tasca due lire nella borsa tremila pagine da mangiare ed un centinaio da riempire, un impegno per sera a parlare di un libro che è stato difficile scrivere ma non come portarlo in giro, e nelle tempie, la voglia di tornare indietro, di tagliare i capelli tra rasate e ciuffoni, indossare giubbetti di jeans consumati dal tempo su mimetiche scucite, tornare a sedersi sui marciapiedi la sera sognando un domani migliore, un domani da sogno, credendo profondamente che quel che vogliamo si può realizzare, gridando dissenso e disprezzo a tutti quegli infermieri che non mi capiscono e non mi comprendono ma vorrebbero curarmi o rinchiudermi qui, il problema oggi è che la pioggia, per violenta che scenda, non lava via le rughe e l'amaro che covo ogni volta che lascio visioni e pensieri a smarrirsi nel niente...

Stasera, Circolo Arci “Mazzini-60”,via XXIV Maggio 51, Corsico ore 21
La Metropoli Stanca annegherà nel vino...